Il Blog di Anima l’Anima

Eppur qualcosa si muove

20 Dic 2020 | Roberta Capanni Bianchi

Il grande Walt Disney diceva “Se puoi sognarlo puoi farlo” e tutti noi dovremmo sempre tenere a mente questa cosa. E per questo è naturale che oggi sia nato un film come, anzi uno splendido cartone animato, intitolato “Soul – Quando un’anima si perde”. Un film d’animazione del 2020 diretto da Pete Docter, prodotto dai Pixar Animation Studios e distribuito dalla Walt Disney Pictures scritto dallo stesso Pete Docter, insieme a Kemp Powers (co-regista del film) e Mike Jones.

Il film, programmato per uscire nelle sale cinematografiche, a causa della pandemia COVID-19 esordirà il 25 dicembre 2020 sulla piattaforma streaming Disney+.

L’essere stato acclamato dalla critica non era scontato visto l’argomento. E non è solo per  il grande  potere della Pixar ma per ciò di cui tratta. Se piace, vuol dire che il mondo sta davvero cambiando!

La produttrice, Dana Murray, ha dichiarato che la storia avrebbe portato gli spettatori “in un mondo in cui nessuno ha messo piede… per molto tempo”, mentre il co-regista K. Powers ha affermato che il film è “mutato completamente” dall’idea originale di Docter. Inoltre, Powers ha detto che il film risponderà ad una domanda molto importante “in maniera divertente”

Trama

Tutto parte dal personaggio di Joe Gardner, un insegnante di musica della scuola media. Sogna di salire su un palco, di fare jazz ma al momento in cui sta per avverarsi questo suo sogno ha un incidente.

Accade qualcosa che fa sì che l’anima di Gardner venga separata dal suo corpo e trasportata allo You Seminar, un centro in cui le anime si sviluppano e acquisiscono passioni prima di essere trasferite in un bambino appena nato.

E’ così che l’insegnante si trova costretto a lavorare con le anime in allenamento, come la mitica 22, un’anima con una vaga visione della vita dopo essere stata intrappolata per anni al seminario al fine di tornare sulla Terra prima che sia troppo tardi.

Le cose pratiche

E’ interessante capire come la Pixar abbia scelto la figura di un musicista e non di uno scienziato, come pensato in un primo momento. Era necessaria una “professione per cui il pubblico potesse fare il tifo” e uno scienziato non aveva quella “purezza” necessaria. Questo la dica lunga sull’attuale visione della scienza…

Inoltre Soul è il primo film della Pixar a presentare un protagonista afroamericano ma il dato pare derivi dalla stretta unione che nell’immaginario ha il jazz con la cultura afroamericana.

Soul secondo Docter è “un’esplorazione di dove dovrebbe essere la nostra  attenzione? E risponde alle domande: Quali sono le cose che, alla fine della giornata, saranno davvero le cose importanti a cui guardare anche alla fine di ogni giornata?  “Ho speso una cifra degna del mio tempo limitato sulla Terra a preoccuparmi o concentrarmi su quello? “

Casting

Il 24 agosto 2019, Jamie Foxx, Tina Fey, Questlove, Phylicia Rashad e Daveed Diggs sono stati annunciati come protagonisti del film. In Italia Paola Cortellesi è la voce di 22 e Neri Marcorè è Joe Gardner.

Gli animatori hanno anche creato un design distintivo per 22, poiché il personaggio non è stato sulla Terra ma ha iniziato ad evolversi. Gli animatori Pixar hanno creato una tecnica “senza precedenti” di disegno al tratto per completare l’immagine sullo schermo del film.

il compositore e pianista di fama internazionale Stefano Bollani è autore e interprete del brano originale “Villa Incognito”, che il pubblico italiano potrà ascoltare nei titoli di coda del lungometraggio d’animazione.

Share Button