Costellazioni Familiari Spirituali Atipiche

Bert Hellinger nel 1980 espose le basi teoriche e pratiche delle cosiddette “Costellazioni Familiari”, sostenendo che la vita di ciascuno di noi sia condizionata da destini e sentimenti che non sono davvero nostri ma sono “irretimenti” ovvero condizionamenti del sistema familiare e possono essere portati alla luce attraverso il processo delle “Costellazioni Familiari”.
Quindi disagi di tutti i tipi possono essere riconducibili alla soluzione di un conflitto di un nostro avo che operiamo noi al posto suo anziché ad una nostra vera e propria problematica.
Ma cosa succede durante una sessione di gruppo di Costellazioni?
E’ una vera e propria “messa in scena”, riprodotta da “rappresentanti”, che in modo istintuale ricreano le inter-dipendenze esistenti tra i membri di una famiglia o di un gruppo, permettendo in tal modo di evidenziare le dinamiche inconsce che causano, disagi e sofferenze in diversi aspetti della vita di ciascuno: nelle relazioni affettive, nelle relazioni professionali, nel rapporto con il denaro, con la salute ecc.
Ai rappresentanti è richiesto di assecondare ogni loro movimento fisico in quanto chi entra nel campo energetico che si crea “sente” ciò che sentiva la persona da loro rappresentata e si vengono così ad evidenziare le reali dinamiche della famiglia d’origine piuttosto che di altri sistemi di persone.
Scopo principale della rappresentazione non è quello di far chiarezza sulle migliaia di ombre presenti in una famiglia, ma quello di portare alla luce il cosiddetto “irretimento”, che costituisce il problema saliente per la persona interessata.
Per cogliere appieno il significato di quest’approccio è importante assumere una prospettiva sistemica: in un sistema il singolo non è importante di per sé, ma in funzione di qualcosa di più grande, il sistema appunto.
Esistono tanti sistemi, l’ecosistema, il sistema famiglia, il sistema azienda e così via.
In ogni sistema ci sono delle forze assai potenti per cui il singolo è responsabile per la parte che gli compete, spesso a sua insaputa, del funzionamento del tutto.
Attraverso il metodo delle costellazioni familiari possiamo allora rendere consapevoli certi processi destinati normalmente a restare e agire nell’oscurità e nello stesso tempo ristabilire il collegamento con le forze vitali delle origini, in accordo e all’unisono con gli “ordini dell’Amore”.
Efficacissime nella terapia familiare, di gruppo, di coppia, individuale, nella scuola, nelle aziende, negli uffici, negli ospedali, la loro caratteristica principale è quella di fare riferimento agli “ordini dell’amore” e alle forze guaritrici delle origini del sistema familiare.

Un’evoluzione delle classiche Costellazioni Familiari è quella Spirituale Atipica, cioè una versione delle dinamiche costellari che, pur trattando tutti gli aspetti della vita dell’individuo, tende a concentrare il suo lavoro nel ristabilire l’ordine spirituale della persona stessa, facendole intravedere e poi conquistare il vero scopo della sua vita.

Attraverso una versione molto più dinamica e veloce del sistema Costellazioni si lascia che emerga la reale priorità inconscia della persona e si tratta quella nella “messa in scena” con i rappresentanti.

Il solo portare a conoscenza ed incontrare quella parte di noi o di altri che voleva essere riconosciuta fa una grande differenza perché quella informazione cambia tutto il resto.
Cambia appunto quel campo morfogenetico che immediatamente si crea durante questi lavori.

Comandi specifici e lavoro sulle linee del tempo fanno il resto portando così a compimento l’esperienza nella piena consapevolezza di aver cambiato la propria coscienza e iniziato un movimento di riequilibrio di tutto ciò che non andava bene nella nostra vita.

Quindi si va oltre la sistemica di base di stampo classico, per integrare anche altre parti più sottili ma indispensabili per un sano e corretto processo evolutivo della persona stessa.

© Copyright - Anima L'Anima