Il Risveglio

Cosa si intende per Risveglio?  Oggi dovrebbe essere ben chiaro a molte persone. L’esperienza del Covid-19 che abbiamo vissuto e che stiamo vivendo, ha fatto emergere molte domande. In tanti hanno sentito l’esigenza di approfondire  non solo il lato materiale e gestionale della società in cui ci troviamo a vivere ma anche, e  soprattutto, la parte spirituale.

Spirituale non inteso come termine religioso ma nell’accezione più ampia e ricca di risvolti concreti. Il qui e ora, le dimensioni, l’essere umano e il suo scopo, l’anima e molto altro.

La società globale che abbiamo creato, basata sul “bisogno continuo di oggetti, viaggi, abiti, cibi” ,  ha portato la maggior parte delle persone a rincorrere tempo e denaro lasciando poco spazio all’introspezione.  La mancata percezione della bellezza della natura e il suo perfetto e delicato equilibrio, complice un consumismo sfrenato, hanno azzerato la capacità di “percepire” il bello fuori e dentro di noi.

Ansie curate con pillole, attacchi di panico curati con pillole, sedute psicologiche lunghe decenni, malattie affrontate senza considerare l’uomo “un tuttuno” ma una macchina a cui assemblare pezzi, abitazioni  spesso confortevoli ma “inospitali” e non adatte all’uomo. Questa la società in cui vie una parte di popolazione, una società fatta di poca cultura  non solo accademica ma anche quella della vita ma tanta tanta informazione labile,  flebile, passeggera.

Il Risveglio nasce dal cuore delle persone che attraverso canali anche inaspettati si incontrano, si identificano, si riconoscono. Come un grande puzzle che si sta ricomponendo.

 

Share Button
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *